Battlefield 1 Beta – Recensione

Battlefield 1 Beta recensione
Battlefield 1 Beta recensione

Rilasciata la beta di Battlefield 1, le nostre impressioni a caldo.

Ieri 30 agosto 2016 moltissimi giocatori si sono trovati ad affrontare una guerra, a sentire i motori ruggire sopra le loro teste e di fianco a loro, hanno dovuto imbracciare un fucile, caricare i cannoni e prepararsi per rivivere un conflitto mondiale. Perché, oggettivamente, l’impressione che ha dato il nuovo Battlefield 1 è stata esattamente questa, i ragazzi di DICE si sono davvero superati. Ora però vedremo nel dettaglio tutto questo mio stupore ed analizzeremo un gioco che arriva al fotorealismo.

Iniziamo dal comparto grafico, dato da un ottimo utilizzo del Frostbite Engine che aiuta il giocatore ad immergersi completamente in questo mondo quasi foto-realistico, in quanto, anche se non giocato alle impostazioni massime questa sarà l’impressione che vi darà il titolo. Per le classi abbiamo un piccolo cambio, infatti, non ne avremo più 5 selezionabili dal primo istante, ma solo 4 che cambieranno automaticamente impostandone una quinta altrimenti nascosta se decideremo di spawnare in un mezzo.

Per quanto riguarda invece la mappa ci troveremo in spazi molto ampi ed aperti a cui gli ultimi titoli di mamma EA ci avevano al quanto disabituati. In generale c’è da dire che questa open beta di BF1 mi ha convinto molto anche se c’è da aspettare per quanto riguarda il nerf di alcune armi e la presentazione di campagna e delle altre mappe multiplayer.

Detto ciò non mi sento di dare un voto in quanto questa versione non è completa, ma se il gioco sarà come ci è stata presentata la beta riceverà un voto altissimo.